Le spiagge accessibili dei Lidi ferraresi

spiaggia-accessibile-disabili-villaggio-vacanza

La vera libertà è avere le stesse opportunità.

Una struttura agibile per tutti, senza nessuna esclusione, questo dovrebbe essere l’obiettivo che ogni titolare di uno stabilimento balneare dovrebbe perseguire per la propria attività.Per fortuna questo trend è in costante aumento e vede sempre più strutture ammodernarsi per permettere un accesso libero a tutti. 


Cerchiamo ora di capire cosa deve avere una spiaggia per evitare barriere architettoniche e disservizi. Partiamo dunque da un luogo comune che deve essere assolutamente sfatato: troppo spesso si pensa che basti collocare una passerella sulla spiaggia per rendere l’area accessibile per i disabili. Una passerella permette ai disabili in carrozzina, di attraversare la spiaggia senza correre il rischio di impantanarsi, ma questo non basta affatto. La questione è molto più complessa! La passerella è, infatti, solo uno dei tanti requisiti, scopriamo insieme gli altri. 

I requisiti ‘non obbligatori’ che contribuiscono a rendere un impianto di alto livello sono: 

  • La possibilità di accedere a TUTTI i servizi disponibili all’interno della struttura;
  • Tutte le postazioni devono essere rese accessibili anche dopo la scelta dell’utente, questo per garantire la possibilità di optare per qualsiasi delle aree messe a disposizione al pubblico generico;
  • Presenza di attrezzi che favoriscano un’entrata e un’uscita dall’acqua ottimale e senza difficoltà di sorta;
  • Giochi per bambini con disabilità all’interno dell’area giochi.


Non meno importante è la presenza di personale qualificato a cui è stata fornita la formazione necessaria ad utilizzare tutti gli strumenti presenti all’interno dello stabilimento stesso. Un fattore di criticità che si può riscontrare anche in una struttura turistica attrezzata è la mancanza di manutenzione.  Può succedere che una volta predisposta l’area per l’accesso ai disabili le strutture cadano in uno stato di abbandono a causa della scarsa manutenzione e/o uso che le porta inevitabilmente a sviluppare criticità nell’uso. In tutto questo le regioni che si stanno dimostrando molto ‘avanti’ sono la Toscana e l’Emilia Romagna che propongono strutture turistiche sempre più all’altezza delle esigenze delle persone con disabilità. Oltre alla promozione delle strutture non mancano, in terra toscana ed emiliano-romagnola, molte iniziative di integrazione, sensibilizzazione e coinvolgimento di tutte le tipologie di disabilità. 

Holiday Village Florenz è da sempre stato un pioniere per quanto riguarda il turismo sostenibile, un’attenzione che lo ha portato nel 2014  ad ottenere il premio europeo (European Excellence Award For Accessible Tourism) proprio dedicato a questa importantissima tematica. Si tratta di uno dei primi villaggi del territorio ad aver garantito  un accesso spiaggia disabili ai lidi ferraresi. L’intero villaggio, e quindi non solo la spiaggia, è certificato V4A, una classificazione che testimonia la completa accessibilità di tutta l’area. 

Non farti fermare, prenota una vacanza all’Holiday Village Florenz! 

Commenti

YIl tuo nome
Messaggio